B. REGOLAMENTO di ASAI

ASSOCIAZIONE PER GLI STUDI AFRICANI IN ITALIA– ASAI

REGOLAMENTO

Art. 1

I Soci dell’ASSOCIAZIONE PER GLI STUDI AFRICANI IN ITALIA (ASAI) sono tutti coloro che verranno accolti, una volta presentata la domanda al Consiglio Direttivo o ad uno dei suoi membrie se in regola con il versamento della quota associativa annuale. La domanda – il cui modulo sarà inserito nel sito-web dell’Associazione, da scaricare, compilare in ogni sua parte e spedire via e-mail all’indirizzo dell’Associazione – verrà esaminata e discussa dal Consiglio Direttivo e, entro trenta (30) giorni dalla presentazione, il Segretario si impegna a comunicare al richiedente l’accettazione o l’eventuale deferimento all’Assemblea di una decisione in merito, qualora sussistessero dubbi o remore.

Tutti i Soci devono contribuire al raggiungimento degli scopi culturali dell’Associazione, che mira allo scambio di informazioni, idee e progetti di ricerca, secondo le regole della convivenza civile, democratica, politicamente indipendente, al fine di garantire piena libertà d’espressione, rispetto e serenità nello svolgimento delle attività dell’Associazione medesima.

La recessione dei Soci avviene tramite domanda di dimissioni. In caso straordinario il Consiglio Direttivo può decidere l’allontanamento temporaneo o definitivo del socio per motivi di grave natura o per il mancato rispetto dello Statuto, degli scopi dell’Associazione e del presente Regolamento.

Art. 2

In caso di positivo riscontro, il richiedente dovrà versare la quota associativa. L’importo di tale quota, che è stabilito all’origine dall’Assemblea dei Soci, può subire variazioni in seguito su proposta del Consiglio Direttivo.

Tale importo è diversificato a seconda della condizione dell’aspirante Socio, quale strutturato o non strutturato e/o appartenente ad Atenei africani.

Alla consegna della quota, l’indirizzo e-mail, indicato sul modulo della domanda d’associazione dal nuovo socio, sarà inserito in una mailing list tramite la quale il Direttivo diffonderà le informazioni inerenti le attività dell’Associazione e/o dei suoi membri o eventuali comunicazioni importanti, nel quadro degli scopi dell’Associazione.

Il Socio, dal momento del suo ingresso nella compagine sociale, consapevole di trovarsi in seno ad una comunità scientifica, dovrà rispettare la sacralità dei diritti di proprietà intellettuale di ciascun membro dell’Associazione e riservare lo stesso rispetto nei confronti della produzione intellettuale esterna, pena l’esclusione dall’Associazione.

Art. 3

In occasione degli eventi organizzati dall’Associazione, il Socio (a) è tenuto ad assumere atteggiamenti consoni alle regole deontologiche e al rispetto reciproco; (b) può invitare personalità esterne, previa autorizzazione da parte del Direttivo che ritenga l’intervento di un non-Socio fondamentale per la conduzione di una parte dell’Assemblea dei Soci; (c) fatto salvo il dettato dell’art. 4, non può accedere alla documentazione attinente agli altri Soci, gestita dal Consiglio Direttivo, se non con approvazione dell’Assemblea dei Soci.

Art. 4

Lo strumento del sito web dell’Associazione [che fra le sezioni deve annoverare: (a) presentazione, Statuto e Regolamento dell’ASAI; (b) un database degli africanisti (con indicazione dei Soci e delle rispettive competenze); (c) bacheca degli eventi; (d) progetti (eventi, ricerche, progetti in fieri); (e) pubblicazioni] e la mailing list sono concessi in gestione esclusivamente al team informatico che costituisce il gruppo di redazione, composto dal Direttore Responsabile, dal Caporedattore e dal gruppo di supporto per un totale di almeno cinque (5) persone.

Al gruppo di redazione ci si può candidare, sulla base delle proprie competenze informatiche: spetta al Consiglio Direttivo approvare o ricusare le candidature. Un numero congruo di Soci, dietro giustificato motivo, può esprimere parere negativo su tali nomine.

Parte del bilancio dell’Associazione può essere destinata a eventuale accrescimento della “memoria” disponibile per il Sito Web e ad altri interventi tecnici che si rendessero necessari.

Al team informatico si concede di accedere ai dati personali dei Soci, rilevabili dalle domande di associazione: (a) per l’aggiornamento della tabella delle competenze di ciascuno (b) per aggiornare la mailing list.

È severamente vietato utilizzare per scopi personali il nome dell’Associazione e la mailing list.

Art. 5

L’organizzazione del Convegno biennale, la nomina di un comitato scientifico e di un comitato organizzativo responsabile sono decise in ciascuna Assemblea per il biennio successivo. Tali comitati sono tenuti a rendere conto presso il Consiglio Direttivo dello stato di avanzamento dei lavori, almeno dieci (10) mesi prima dell’evento. Il Direttivo può sostituire chi non ottemperi per tempo agli impegni presi.

Art. 6

Le manifestazioni e le iniziative da condursi nel nome o sotto il patrocinio dell’Associazione sono proposte dai Soci al Direttivo. Al fine di garantire la trasparenza, il programma, eventuali finanziamenti e patrocini provenienti da enti non accademici saranno resi noti sul sito web.

Art. 7

L’unico soggetto che può rappresentare l’Associazione all’esterno è il Presidenteo una persona da lui esplicitamente delegata.

Art. 8

L’Associazione è esonerata da ogni responsabilità civile e penale.

Art. 9

Le modifiche da apportare al Regolamento vanno discusse e ratificate dall’Assemblea dei Soci a maggioranza semplice.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...