Commissariamento ISIAO (Dic.2011/Genn. 2012)

Biblioteca dell'ISIAODICEMBRE 2011-
GENNAIO 2012: COMMISSARIAMENTO ISIAO

Sent: Thursday, January 19, 2012 9:30 AM
To: SPS13 [omissis] Cc: Comitato Direttivo ASAI [omissis]
Subject: Biblioteca IsIAO
 
Cari colleghi di SPS13,
Insieme a quattro altri africanisti – Giorgio Banti, Fabio Viti, Giampaolo Calchi Novati e Sandro Triulzi – ho inviato una lettera all’ambasciatore Antonio Armellini, commissario del Mae per la ristrutturazione dell’IsIAO, sul tema della biblioteca, del patrimonio documentario dell’Istituto e della rivista “Africa”.
Vi invio in allegato la lettera e la risposta di Antonio Armellini, che mi sembra se non altro incoraggiante rispetto all’incertezza regnante, accompagnata da voci – spero infondate – che paventano il pericolo di liquidazione e dispersione anche del patrimonio materiale dell’IsIAO. Ciò, come capite, si tradurrebbe in un disastro epocale per la ricerca africanistica nel nostro paese.
Come vedete mi rivolgo a tutti i membri del settore scientifico-disciplinare SPS13 e ad altri africanisti, tuttavia invio anche in particolare questa corrispondenza a Lul e agli altri colleghi del direttivo ASAI, sollecitando Cristiana a pubblicarla sul sito “Studi d’Africa” perchè possa raggiungere il pubblico interessato anche al di fuori del nostro circolo più ristretto di storici dell’Africa
Pierluigi Valsecchi
 
Sent: Wednesday, December 28, 2011 11:22 AM
Subject: Re: dare immediata diffusione
 
Cara Liliana e cari Africanisti
purtroppo l’attachment è illeggibile (l’estensione non può essere *._pdf, ma solo *.pdf). In attesa di leggere il documento, occorre invece che ci adoperiamo a che tutto il materiale librario e documentale relativo all’Africa, anche dalle sedi distaccate dell’ISIAO, come quella di Milano (che ha sede presso la Statale), confluisca in un corpus unico in un luogo ben preciso ed accessibile agli studiosi… per intenderci, non come la biblioteca Nazionale – quella sì da essere commissariata, per la sua gestione che impedisce e non agevola lo studio da parte di persone che non vivano a Roma. Dobbiamo assolutamente adoperarci per questo contattando il Commissario.
Cordialmente
Cristiana Fiamingo
 

From: STUDI D’AFRICA

Sent: Wednesday, December 28, 2011 9:46 PM
To: undisclosed-recipients:
Subject: Fwd: dare immediata diffusione
 
Mi associo a quanto affermato dalla collega Mosca e, da linguista, sono oltremodo amareggiato per quanto concerne la situazione delle lingue africane in Italia, oramai in via di estinzione anche nelle sedi universitarie.
 
Sergio Baldi
ordinario di lingua hausa
 

From: STUDI D’AFRICA

Sent: Wednesday, December 28, 2011 10:35 AM
To: undisclosed-recipients:
Subject: dare immediata diffusione
 
Cari Amici,
è davvero con immenso dispiacere che ho appreso la notizia che qui vi partecipo [allegato illeggibile “Comunicazione ISIAO“].
Al di là di ogni critica e dissenso per la conduzione spesso molto poco trasparente dell’ISIAO, la messa in liquidazione coatta rende gli studiosi africani italiani e non oggi più poveri e privi di strumenti di studio che altrove non esistono.
Con saluti
Liliana Mosca
prof. Liliana Mosca
Docente di Storia e Istituzioni dei Paesi Afro Asiatici
Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche
Università degli Studi di Napoli Federico II
Via Mezzocannone 4
80134 Napoli Italia

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...